Le ceneri di Angela – Frank McCourt

leceneridiangelaIncipit: “Era meglio se i miei restavano a New York dove si erano conosciuti e dove sono nato io. Invece se ne tornarono in Irlanda che io avevo quattro anni, mio fratello Malachy tre, i gemelli Oliver e Eugene appena uno e mia sorella Margareth era già morta e sepolta.”

Qualche giorno fa si parlava dell’età degli scrittori. Se quelli giovani fossero troppo giovani, se quelli vecchi troppo usurati dallo scrivere e senza più vena creativa. C’è del vero e del falso in entrambe le cose. Questo discorso mi ha fatto pensare a Frank McCourt, perchè quando “Le ceneri di Angela” ha visto la luce, lui non era certo un giovanotto. E perchè questo libro ha una freschezza e un ritmo che esulano dall’età di chi lo ha scritto. Ha leggerezza e saggezza, proprio come solo i bambini sanno avere.

Se volete farvi due risate e leggere 370 ottime pagine, potete trovarlo qui

Annunci

Ce la possiamo fare, Charlie Brown! – Charles M. Schulz

“The Doctor is IN”.

Questo è solo uni dei titoli della collana dei Peanuts, le “personcine” di Schultz. Che sono molto più di un fumetto: sono un distillato di verità, uno specchio dei nostri caratteracci, delle nostre paure, delle nostre speranze. Tutti abbiamo, prima o dopo, letto almeno una striscia di Charlie Brown e compagni. Ecco, mi sento di consigliare, questa estate, di lece la possiamo fare charlie brownggere l’opera omnia di Schulz.  E, dopo averlo fatto, di chiedersi se Schulz non sia da mettere nella lista degli scrittori di Letteratura con la L maiuscola, quelli che hanno saputo guardarci dentro così bene da restarci.

 

I detective selvaggi – Roberto Bolaño

Incipit: “Sono stato cordialmente invitato a far parte del realismo viscerale. Naturalmente, ho accettato. Non c’è stata cerimonia di iniziazione. Meglio così.”

Il continente sudamericano non è solo “Macondo” o finzioni borgesiane. E’ anche il mondo di Bolaño: un mondo di poeti, disadattati, prostitute e viaggiatori. Ulises Lima e detective selvaggiArturo Belano cercano la donna che ha fondato il realvisceralismo, la corrente poetica a cui appartengono. Ma staranno cercando davvero lei?

Il desolato deserto del Sonora, le bellissime sorelle Font con il padre fuori di testa, gli anni sessanta/settanta in Messico, la poesia, i poeti e ancora la poesia. Personaggi e atmosfere che restano dentro. La scrittura di Bolaño che arriva dritta come un pugno, ma che seduce come una carezza.

Questa meraviglia di libro, per lettori che non temono la quantità di pagine, può essere acquistato qui

La Storia Infinita – Michael Ende

Incipit:
“otairauqitnA
ilobnairoC obarroC olraC eralotiT
Questa scritta stava sulla porta a vetri di una botteguccia, ma naturalmente così la si vedeva solo guardando attraverso il vetro all’interno del locale in penombra.”

QuantaStoria Infinita fantasia e  magia ci possono essere nelle pagine di un libro? Quanta bellezza nei capilettera che ornano ogni capitolo? La Storia Infinita non è un libro per bambini. E’ un libro per adulti, che non devono dimenticare come era essere bambini, quando la nostra immaginazione rendeva reale ogni storia, bastava solo volerlo. Bastiano ci porta in un mondo straordinario, che è lui, con la sua fantasia, a creare. Come noi, ogni giorno, creiamo la nostra vita.
Non smetterò mai di consigliare questo libro, e di consigliare di cercarlo nell’edizione con il testo scritto in verde e in rosso. Dimenticate il film, che vi sia piaciuto o meno. Questa, è un’altra Storia.